Home

Alcotra 2007-2013

A PIEDI NUDI NEL CIRCO
1° Stagione di spettacoli PasseparCirque
realizzata con il contributo del Programma Alcotra 2007-2013

ARTISTI

 

Finanziato dal FESR
Finanziato
dal FESR

LUCA REGINA

Presentatore, mago comico e soprattutto imprevedibile show-man. Conduttore ideale di ogni evento: fuori dagli schemi, seriosamente comico ma nel contempo discreto, elegante ed ironico. Dopo i successi televisivi a Zelig Circus, Zelig Off, Maurizio Costanzo Show e la presenza come ospite fisso in prima serata su Italia 1 nella trasmissione "Danger" condotta da Marco Berry, ora Luca Regina è l’animatore, nonché protagonista, di Amarkord Varieté: un innovativo, esilarante e poetico spettacolo di varietà moderno che ha sbancato i botteghini in Grecia. Sulle celebri note della melodia di Nino Rota eseguite dal vivo dall’ orchestra di Federico Sirianni, il sipario si apre su un circo magico di coriandoli e poesia, di ombre, burattini e bolle di sapone, personaggi che suonano e cantano, divertono e commuovono, camminando sul filo teso della loro stessa esistenza.

GIGI D’ECCLESIA

Gigi D’Ecclesia è un artista completo. In veste di attore cinematografico ha preso parte al film Action (1980) di Tinto Brass. Nel 1978 ha lavorato nel cast di “La Carica delle Patate” di Walter Santesso e nel 1976 ha lavorato con Roberto Mauri per la realizzazione del film Un Toro da Monta. In teatro ha interpretato Quaqueo nei Giganti della Montagna di Missiroli. Ha inoltre lavorato nella compagnia del Circo Moira Orfei.

 

LUISELLA TAMIETTO

Luisella Tamietto è attrice comica del gruppo torinese Le Sorelle Suburbe operante da anni nel campo del teatro comico di movimento. Dal 2003 insegna teatro applicato alle discipline circensi alla Scuola Cirko Vertigo di Grugliasco (Torino) di cui è Direttrice Artistica. Oltre alla tournée teatrale con le proprie produzioni di teatro comico ha lavorato per quattro anni nella trasmissione televisiva "Markette" con Piero Chiambretti in onda su La7.

 

PETER WEYEL

Peter Weyel propone uno spettacolo di giocoleria in chiave comica. Da 15 anni si esibisce come giocoliere nelle strade e nelle piazze d'Europa. E’ stato uno dei pionieri dell'arte di strada che, negli ultimi anni, ha conosciuto una rinnovata popolarità. Dopo un breve apprendistato si è trasferito a Bruxelles per entrare nello spettacolo della Scuola del Circo,allestito secondo il modello "Cirque Noveau", ma il suo attuale personaggio comico nasce e si sviluppa in Svizzera, dove Peter ha trascorso tre anni lavorando tra acrobati, attori e clown. Lo spettacolo di Peter è un mix di tecniche circensi a cui l'artista unisce la breakdance e, soprattutto, una ricercata comicità. Provocatorio, tuttavia mai offensivo,è capace di coinvolgere il pubblico e di "distruggerlo"a forza di risate.

EWAN COLSELL

Nelle sue mani la sfere di cristallo sembrano fluttuare nell'aria leggere come piume danzanti. Da più di sei anni Ewan incanta tutta Europa grazie al suo spettacolo di giocoleria contact con le sfere di cristallo. Ispirandosi non solo alle tecniche della giocoleria, ma anche del mimo e della danza contemporanea, le sue performance di eccezionale abilità e precisione catturano lo spettatore, lasciandolo incredulo. Performance magica, elegante e di grande impatto in luoghi intimi, ma anche su palco.

 

SONICS
I Sonics nascono da un’idea di Ileana Prudente (ex atleta di ginnastica artistica a livello nazionale) e Alessandro Pietrolini i quali curano le coreografie aeree, i costumi e la regia degli spettacoli. La compagnia (composta da 15 Acrobati, 3 Attori, 5 ballerine, 1 regista, 1 coreografa) nasce nel settembre del 2000 dopo una travolgente ondata di emozioni trasmesse da un’esibizione di tessuti aerei alla televisione francese. Da quel giorno i Sonics non sono più stati con i piedi per terra: l’adrenalina del rischio e degli applausi diventano per loro la motivazione principale nel cercare di continuare a crescere artisticamente e professionalmente. In pochi anni hanno raggiunto tanti traguardi ambiziosi, l’ultimo in ordine di tempo è stato la partecipazione alla cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici di Torino 2006.

Nel loro repertorio grandi eventi, spettacolari performance aeree presentate nelle più belle piazze italiane ed europee. Hanno partecipato, inoltre, a diversi programmi televisivi, ultimi in ordine di tempo Watershow su Rai Uno e Cultura Moderna su Canale 5. La cosa strabiliante è che questi ragazzi sembrano aver vissuto tra le corde dei trapezi o in cima a strutture altissime fin da piccoli, ma in realtà si sono inventati “il mestiere”: hanno studiato queste situazioni all’estero e le hanno importate in Italia. Sono eccelsi autodidatti. Le coreografie e i costumi, come anche alcuni degli attrezzi utilizzati negli spettacoli, sono di loro stessa invenzione e realizzazione.

DINO MILITANO

Allievo della Scuola di Cirko Vertigo, Dino Militano dispone di innate doti fisiche che gli consentono di eseguire figure di contorsionismo al limite dell’incredibile. Nel corso del primo anno di scuola, mette a punto una emozionante performance di verticalismo e contorsioni con la quale ha partecipato al programma Tv “La Botola” nel primetime di Rai Uno, condotto da Fabrizio Frizzi e arrivando in finale oltre a vincere una delle puntate di selezione davanti a 15 milioni di spettatori. A novembre è invitato all’International Festival of Circus Art “The Future of Circus” dove una giuria internazionale gli conferisce la medaglia d’argento in una competizione che prevede 60 attrazioni provenienti da tutto il mondo.

 

NARDINI

Claudio Ravera, in arte Nardini, incarna il vero mimo che non ha bisogno di oggetti reali per far portare in scena un mondo fantastico. Mimo fantasista conosciuto per le sue partecipazioni all’interno di eventi televisivi, Festival e Galà e vincitore di concorsi nazionali di mimo e cabaret. Performance eccezionale, divertentissima, accattivante in cui il mimo sposa la poesia estrema. Nel suo arcobaleno di personaggi segnaliamo i classici del palloncino e della corda, il punto fisso del muro invisibile oltre al suo cavallo di battaglia “La fidanzata” nel quale l’artista, interpreta due personaggi con una sola giacca.

CESAR ROSSI

Cesar Rossi è un artista brasiliano che vanta una formazione interdisciplinare. Oltre che ottimo trapezista in una performance intitolata “Flying Clown”, adesso Cesar in prima assoluta debutta con il suo nuovo numero di palo cinese intitolato “Terra”. La storia di un naufrago interplanetario che giunto sulla Terra trova da questo contatto l’energia necessaria per compiere evoluzioni spettacolari e mozzafiato. Tra queste un bellissimo salto mortale in avanti sul palo cinese: un esercizio di alto rischio e difficoltà che Cesar Rossi ha eseguito per primo in Italia.

 

MICHELA POZZO

Inizia a studiare danza classica e moderna presso la scuola della madre Mariella Pozzo, perfezionandosi in seguito al Centro Internazionale di Danza di Rossella Hightower a Cannes.

In giovane età comincia a frequentare stage con insegnanti di fama internazionale e dal 91 inizia la sua esperienza televisiva a fianco di A. De La Roche, Bryan e Garrison, G. Landi e Franco Miseria di cui è anche assistente coreografa. Nello stesso anno cura con Hans Camille Vancol e Miguel Angel Cragnolini le coreografie del "Progetto Luce" organizzato dalla Fondazione Mondiale della Sanità.  Nel '93 insieme ad un gruppo di colleghe fonda la Compagnia "Bes Ensamble" in cui è danzatrice e coreografa. Nel frattempo, continua a dedicarsi allo studio della danza contemporanea seguendo stage e laboratori in Italia e all'estero a Parigi e a New York; studia con Peter Goss, Bruno Agati, Roberto Zappalà , Inaki Azpillaga, Ivan Wolfe, David Zambrano, Roberto Castello, Giorgio Rossi. Nel '97 segue un laboratorio con Carolyn Carlson al Piccolo Teatro di Milano e viene scelta per “Casanova”. Nel ’98 si laurea in Architettura presso il Politecnico di Torino. Nel 98/99 insegna presso il Teatro Nuovo di Torino per il corso di formazione professionale. Partecipa a diversi concorsi coreografici internazionali aggiudicandosi numerosi premi. L'attività di insegnamento la vede impegnata nella propria scuola di Moncalieri ed invitata a tenere stage e corsi di danza contemporanea in molte scuole italiane (Torino,Ivrea, Santhià, Caserta, Castellaneta, Biella). Nel 1998 fonda con Federica Pozzo la Compagnia di danza contemporanea G.A.P. giovani artisti in prova. Dal 2007 è docente di danza e coreografia presso la Scuola di Cirko Vertigo.

STEFANO TESAURO

Attore, docente e giocoliere, Stefano Tesauro ha seguito laboratori di giocoleria e corsi con i principali maestri di questa disciplina, da Maksim Komaro a Jerome Thomas, da Jean Daniel Fricker a Jay Gilligan. Laureato al DAMS in storia delle teoriche teatrali con una tesi sui sistemi di notazione della giocoleria intitolata “Istituzioni di giocoleria: dall’arte della manipolazione alla scienza della trascrizione”,  Stefano Tesauro affianca l’attività artistica a quella didattica. Da ottobre 2005 insegna giocoleria nel Corso di Formazione Professionale per Artista di Circo Contemporaneo presso la Scuola di Cirko Vertigo di Grugliasco. Affianca inoltre Michele Fois, nello spettacolo “L’Omo Forzuto” vestendo i panni dell’imbonitore.

I Pentaclown

I PENTACLOWN

Tre personaggi sopravvissuti di una grande famiglia circense costretti per necessità a interpretare tutti i ruoli, dagli inservienti agli acrobati, dai giocolieri ai lanciatori di coltelli, dagli equilibristi ai leoni per rievocare le atmosfere magiche“Grande Circo” e proiettarle in una dimensione comica del tutto nuova.

Il gruppo nato a Torino nel 1980, da allora ha allestito spettacoli ispirandosi alla clownerie tradizionale che sono stati rappresentati in situazioni diverse (teatro, piazze e manifestazioni) sia in Italia che all'estero. Ha proseguito l'attività mettendo in scena produzioni interamente ideate dai componenti del gruppo. In particolare, 'Clownstrofobia' del 1986, ‘Sciaf’... del 1990 e 'Clownazione' del 1999, rappresentano la trilogia più significativa del gruppo, segnata da un filo conduttore che ha come base la ricerca di una comicità originale che partendo dalla tradizione sfocia nel surrealismo.

COMPAGNIA KAOUKAFELA in SYNOPSIS

Mathilde Morisse, Francis Thévenin, Alizée Oudart, Gaël Lefeuvre sono allievi della Scuola di Circo « Arc en Cirque » di Chambéry. Si esibiranno in una performance intitolata « Synopsis ».  Non è un astratto spettacolo di circo contemporaneo post-moderno, non è semplicemente un numero aereo di circo, non è un concerto musicale ultraterreno, non è una pièce di teatro dell’assurdo. Non è nulla di tutto ciò, ma al contempo è un po’ di tutto questo messo insieme.

MEIDINITALI

I Meidinitali nascono dalle menti e le mani di Niccolò Maffei e Matteo Bessone nell' estate  2007 come progetto da esportare tra le umide ed affollate strade di Dublino. In questa circostanza hanno la possibilità di collaborare ed improvvisare con numerosi artisti di strada e sopratutto di prendere coscienza delle enormi potenzialità del proprio suono. Al ritorno a casa il rapido alternarsi di bassisti non aiuta il processo di costruzione dell' identità del suono, che dopo un anno di duro lavoro di esplorazione inizia a prendere una forma sempre più definita. L'arrivo di un solidissimo bassista e il recente innesto di un eclettico sassofonista hanno aiutato a  rendere l' espressione  di questo suono sempre mutevole ed in costante movimento. A fronte di  una evidente seppur riduttiva necessità di classificazione, i Meidinitali accostano alle genuine sonorità del Rock acustico, improvvisazioni tipiche del jazz,  suoni sincopati del funky, il calore della musica brasiliana unite alla tradizione delle musiche etniche.

Nicolò Maffei - Chitarra e voce
Matteo Bessone - Batteria
Alessandro Degani - Basso elettrico
Luca Zennaro - Sax e clarinetto

GIULIA ARCANGELI

Allieva del secondo anno del Corso di Formazione Professionale per Artista di Circo Contemporaneo, Giulia Arcangeli si sta specializzando nelle discipline aeree. Con il proprio numero di corda aeree ha partecipato al Festival “La Piste au Soleil” presso l’Ecole de Cirque “Piste d’Azur” di Cannes nella primavera 2008. In estate si è esibita presso a Certaldo all’interno del ricco cartellone di “Mercantia”, il festival di teatro e musica di strada che si svolge ogni anno per le vie del borgo medievale e nel mese di ottobre, con Alberto Poggi, Mario Militano e Adelly Costantini ha presentato il work in progress “I have a dream” Luisella Tamietto e Cesar Rossi rappresentando l’Italia al Festival du Cirque Actuel di Auch.

 
LARA D'AMELIA

Lara D’AMELIA, allieva del II anno del Corso di Formazione Professionale per Artista di Circo Contemporaneo, incanala nei suoi spettacoli di ricerca differenti tecniche quali la danza, il cerchio aereo e le contorsioni. Proporrà nel Gran Kabaret Vertigo una sua performance al cerchio aereo.

 

 

ALESSANDRA SIMONE

Alessandra si diploma alla Scuola di Teatro di Bologna Galante-Garrone e alla Scuola di Cirko di Torino, diretta da Paolo Stratta. Prosegue la sua formazione in Brasile, alla Scuola Nazionale di Circo di Rio de Janeiro, dove approfondisce la tecnica del cerchio aereo. Sempre a Rio conosce Fernanda Ledesma, una maestra fondamentale nel suo percorso. Con lei infatti comincia a studiare le discipline aeree in relazione allo yoga. Un altro incontro importantissimo avvenuto a Rio, è quello con l’attrice Fabiana Souza de Mello, attrice del Théatre du Soleil di Parigi, con la quale approfondisce le tecniche di creazione corali.

Nel 2004 lavora come danzatrice sui tessuti nel Circo Maccheroni dei fratelli Togni. Nel 2005 fa parte dello staff di acrobati al Teatro Regio di Torino nell’ opera lirica Aida. A cavallo tra il 2005 e il 2006 collabora con la compagnia teatrale Theatrenvoll. Nel 2006 è attrice e acrobata nello spettacolo The Circle per le Olimpiadi Torino 2006. Sempre a Torino, nel 2007 lavora alle cerimonie di apertura e chiusura delle Universiadi. Sempre nel 2007 partecipa allo spettacolo di teatro ragazzi “O Sonho do Led” per il comune di Rio de Janeiro. Attualmente è docente di acrobatica aerea presso la Scuola di Cirko Vertigo di Grugliasco nei corsi serali per bambini ed adulti.

CHIARA SICOLI

Chiara nel 2008 consegue il diploma per Artista di Circo Contemporaneo presso la Scuola di Cirko Vertigo presso la quale prende parte allo spettacolo Nuovo Cinema Circo. Nel corso della sua formazione si specializza nelle discipline aeree, dimostrando una particolare inclinazione nel cerchio aereo. Attualmente è docente di acrobatica aerea presso la Scuola di Cirko Vertigo di Grugliasco nei corsi serali per bambini ed adulti. Insieme ad Alessandra Simone e si propone al cerchio aereo in una improvvisazione di circo e musica, accompagnata al flauto dalla musicista Paola Dusio.

SENTIERI SELVAGGI

Michela Pozzo e Paolo Data-Blin collaborano dal 2004 ed insieme hanno creato spettacoli e performance presentati in importanti festival italiani ed internazionali. Nel 2008 hanno realizzato con il sostegno della Regione Piemonte e l’ETI, lo spettacolo “Ownlife”. A Grugliasco proporranno una performance intitolata “Sentieri Selvaggi”. L’azione si svolge nel momento in cui accade: è una performance nella quale ogni movimento appartiene al campo della realtà e del qui ed ora. Gioca sul filo della quiete e del moto, dove chi lo compie ricerca il proprio movimento e allo stesso tempo l’intenzione che lo genera. Emanuela è in quiete, Mattia  arriva ed inizia a plasmare il suo stare; Gabriele guarda, poi entra e  si aggiunge all’architettura labile dei corpi che si muovono tesi a sentire lo svolgere del tempo. Clelia e Giulietta nel frattempo osservano da distante spietate e crudeli, giocando sul contrasto generato dai loro sguardi e dai loro corpi fluidi. Sentieri selvaggi  si sviluppa nel territorio dell’improvvisazione dove tutto si dice e si contraddice; mescola intenzioni e sentimenti per arrivare liberamente al pubblico.

ADELLY COSTANTINI & MARIO MILITANO

Mario e Adelly hanno alle spalle percorsi artistici differenti e provenienze, anche geografiche molto distanti, essendo il primo siciliano e la seconda brasiliana. Le loro strade si incontrano nel 2007 alla Scuola di Cirko Vertigo dove decidono di lavorare insieme su un numero di sostenuto aereo ai tessuti. Nell’estate del 2008 sono scritturati al Circo Acquatico Bellucci nel corso di una tournée in Romania che ha permesso loro di raffinare alcuni passaggi del numero.

 

 

YURIKO MIKAMI (GIAPPONE)

Yuriko Mikami è diplomata in Violoncello all’Università Nazionale di Musica e Belle Arti di Tokyo.

Perfeziona gli studi presso l’“Ecole Normale de Musique de Paris”,conseguendo nel 1997 il “Diploma Superiore di Concertista” con voto unanime della commissione. Vince il “Premio Ataka” al Università Nazionale di Musica e Belle Arti di Tokyo, finalista dei vari concorsi internazionali in Giappone. Attualmente affianca all’attività orchestrale, una intensa attività cameristica con vari formazioni ed anche come solista: recital con pianoforte in prestigiosa sala “Tokyo Bunka Kaikan Hall”, tournée con Roberto Cacciapaglia, si e’ esibita le sue musiche come solista al Teatro degli Arcimboldi nel 2007 e al’Auditorium di Milano nel 2008.

 

ELEONORA MORO

Eleonora Moro è regista, attrice e cantante. Canta da quando era piccina, canterà fin quando sarà più grande. Insegna recitazione e tecnica vocale tra Torino e Milano. Per lei mprovvisare con la voce è seguire il  ritmo del suono, un incontro tra le suggestioni dell'esterno e ciò che ri-suona dentro. La musica cercherà uno spazio, coinvolgendo il pubblico e troverà la sua "presenza del giorno". Ogni giorno e ogni momento hanno una musica, a me piace cercarla e provare a  farla vivere sul palco.

DANILO PALA

Saxofonista contralto e tenore, si è cimentato con naturalezza in tutte le principali forme di jazz moderno, dall'hard-bop al free, dall'acid al contemporary-jazz, accumulando esperienza anche in altri generi musicali. Ha suonato con jazzisti di livello internazionale, tra cui Miroslav Vitous, Andy Gravish, Mike Mainieri, David Liebman, Steve Grossmann, Audrey Morris, Flavio Boltro, Massimo Urbani, Antonio Faraò, Larry Nocella, Luca Mannutza, Nicola Muresu, Carlo Actis Dato, Gianni Coscia e molti altri. Ha partecipato ad innumerevoli manifestazioni, tra cui l’ “Eurojazz festival” di Ivrea, il “JVC Jazz Festival” di Torino, il “Jazz and Blues” di Bordighera, ed il “Jazz Fest” di Catanzaro (con Primitivo); i jazz festivals di Avigliana e Quarna e la rassegna “InContemporanea” di Ovada (con Jazzcom); le rassegne “Jazz in Noir” e “Linguaggi Jazz” di Torino.  Ha lavorato ed inciso altresì con i cantautori Mariano Deidda (al fianco del grande Miroslav Vitous) e Piero Camerone.

 

ALDO RINDONE

Inizia la professione musicale a quindici anni (nel 1967), in tournèe in Europa con numerose orchestre  professioniste. Ha studiato piano jazz col leggendario pianista americano Barry Harris, fra i più grandi esperti al mondo in materia. Ha collaborato in qualità di esecutore pianista nelle trasmissioni RAI di Gabriele La Porta, Luciano Rispoli, Massimo Scaglione. Ha accompagnato film muti durante le rassegne organizzate presso il Museo del Cinema di Torino. E’ sulla scena Jazz da oltre vent’anni, con svariate formazioni partecipando ad importanti Festival della musica Jazz. Attualmente suona con il suo trio stabile “Aldo Rindone Trio” e il quartetto “Rindone-Pala Quartet” composto da Aldo Rindone, Danilo Pala, Massimo Strati, Paolo Franciscone. E’ insegnante al Centro Jazz di Torino dal 1984. E negli anni 2004, 2005, 2006 collabora come docente di pratica dell’accompagnamento del pianoforte jazz presso il Conservatorio Statale di Musica G. Verdi di Torino.

 

PAOLA DUSIO

Paola Dusio si diploma in flauto nel '93 a pieni voti presso il Conservatorio "Tomadini" di Udine con il Maestro Claudio Montafia. Nel ‘94 segue i corsi di perfezionamento con il M° Glauco Cambursano presso l'Accademia "ICONS" di Novara, con il M° Raymond Guyot presso l'"Accademia del flauto"di Roma e con il M° Mercelli presso l'Accademia di Alto Perfezionamento di Imola. Negli anni '89 e '90  segue le masterclass estive di Nizza con il M°Alain Marion. In seguito studia flauto barocco traversiere con il M° Marcello Gatti presso la Scuola di Musica Antica di Milano e con il M° Marc Hantai presso gli stages di Barbaste. Nel Febbraio '97 si diploma con il massimo dei voti presso la Hochschule fur Musik und Darstellende Kunst di Heidelberg-Mannheim sotto la guida del M° Jean-Michel Tanguy già primo flauto dell'Orchestra Nazionale del Belgio. Nel 2003 termina il corso triennale di musicoterapia di Rivarolo diretto dal dott. Gerardo Manarolo. Ha collaborato con l'Orchestra del Teatro Regio di Torino e con l' Orchestra Filarmonica di Torino. Si è esibita come solista con l'Orchestra Sinfonica Eporediese ed ha collaborato con varie formazioni cameristiche tra le quali il Quartetto d'Archi di Torino. E' stata titolare della cattedra di flauto presso la Scuola Civica di Musica di Arese dal 1998 al 2003 e dal 1998 al 2006 presso la Scuola Ebraica di Torino. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all'estero. Nel Luglio 2006 termina con il massimo dei voti e la lode il biennio superiore di flauto presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino. E' docente di musica e flauto presso diversi istituti e collabora con diverse compagnie.

 

BEPPE TURLETTI

Beppe Turletti, insegnante, musicista ed autore teatrale, sarà uno dei protagonisti delle improvvisazioni “Circo e Musica”. Parlando del rapporto che lo lega al suo strumento afferma: “La fisarmonica respira i pensieri che la circondano, li trasforma in energia per i corpi che si muovono; li sostiene con la leggerezza dei suoni aerei, spirituali. Io non faccio altro che manovrare il mantice ed apro le giuste porte perchè il flusso si crei”.

 

I NANIROSSI

La Compagnia Nani Rossi nasce nel 2003 dall’incontro di due giovani artisti di circo contemporaneo, diplomati alla Scuola di Cirko di Torino, e specializzati poi in diverse discipline di acrobatica, equilibrio, clown e danza presso altre prestigiose istituzioni europee (Ecole de Cirque de Sion, FeDeC di Madrid, Esac di Bruxelles, ecc.). Partecipando a rassegne prestigiose e festival internazionali, hanno già ottenuto diversi importanti riconoscimenti con le loro creazioni. In particolare “NaniRossi Show” ha vinto nel 2008 il primo premio della giuria (Selciato d’Oro) al festival degli artisti di strada di Ascona (Svizzera), una delle più importanti vetrine del settore a livello europeo.

 

 

PRES DU PLOP

Direttamente dai baracconi del secolo scorso l’Imbonitore (Stefano Tesauro) presenta l'Omo Forzuto (al secolo Michele “Ghigno” Fois).  Ogni esercizio viene ricompensato all'Omo Forzuto con un aspro limone con tanto di buccia! Ogni sfida viene accettata dall’ansimante energumeno in un susseguirsi di abilità ed umorismo in un contesto d'altri tempi nel quale il bluff si mischia al fenomenale. Anche il grande Barnum avrebbe voluto un fenomeno come questo nella sua inesauribile galleria di uomini sapienti, donne barbute, nani, giganti e talenti dalle capacità multiformi...

 

TRIP THE SWITCH

Trip the Switch è una coppia di acrobati composta da Ian, il porteur inglese, e Gerardo, l’agile spagnolo. Incontratisi in Italia a Torino all’interno della Scuola di Cirko Vertigo, il duo porta al Festival di Mercantia un numero elettrizzante chiamato “Trip the switch” traducibile in italiano col termine “Salvavita”. Ian e Gerardo sono sulla scena due elettricisti che, trovando un guasto tecnico sulla strada, approfittano dell’attrezzatura da lavoro, dell’abilità del proprio corpo e delle clave per dar vita ad una performance che lascia tutti a bocca aperta. Al centro dello spettacolo salti, esercizi di mano a mano e passing per una mezz’ora di simpatia e comicità.

SIMONE BENEDETTI

Simone Benedetti si diploma nel 2008 alla Scuola di Cirko Vertigo specializzandosi nella disciplina della corda molle. Col suo numero prende parte allo spettacolo Nuovo Cinema Circo, al Festival di teatro di strada “Mercantia” e al programma tv “La Botola” dove si classifica in semifinale. E’ l’unico italiano ad essere ammesso nel 2008 nella prestigiosa Accademie Fratellini di Parigi, uno dei più celebri istituti di formazione del mondo occidentale e la prima scuola di circo d’Europa. 

 

ELODY ROUZZI

Elody Rouzzi é entrata nel circo 2 anni fa iscrivendosi alla Scuola di Cirko Vertigo, al termine di un triennio formativo che l’ha vista al conservatorio nazionale di Francia, all’Aix City Ballet in danza Jazz e musicista (piano e tromba), all’università di Aix en Provence con un Master di Cultura Ispanica (specializzazione circo). Durante questi 3 anni di formazione lavorato in diversi paesi: Stati Uniti, Spagna e Argentina. Ha preso parte a due commedie musicali nel Sud della Francia (Marsiglia), avendo il ruolo principale nel 1998. E’ stata premiata in Francia nel 2004 con la Medaglia d’Oro e con due di Argento in diversi concorsi di danza jazz e tip tap. Dopo aver lavorato con Joanne Doyle (per otto anni la prima ballerina della grande compagnia irlandese “The River Dance”) é stata scelta per una performance (tip tap e danza jazz) a Buenos Aires per il Cirque du Soleil, nel 2006. Tra le arti circensi si è specializzata nel mano a mano e nel verticalismo. Attualmente è iscritta all'Ecole National des Arts du Cirque" di Parigi dove continua il suo lavoro basato sulla ricerca della fusione tra il verticalismo e la danza ("Equi-danse") ispirandosi alla fiaba del Piccolo Principe.

 

MICHELLE BAGUETTE

Artista romano diplomato alla Scuola di Cirko Vertigo di Paolo Stratta. Entra nella scuola di circo come giocoliere già di buon livello,durante i due anni di scuola si specializza nel palo cinese e nell’acrobatica, mentre continua a portare avanti la giocoleria, specializzandosi nella giocoleria sperimentale, miscelando la giocoleria con il palo cinese. Tornato a Roma inizia lo studi dell’acrobalnce con Missarina, mentre collabora attivamente con “materia viva”,”Circus Bosh” ,“Five Quartet Trio”. Ha collaborato nell’estate 2008 con Mariaelena Masetti Tannini (regista e scrittrice dell’ambiente underground romano) e la cineasta Martina Rojas Chaigneau per la realizzazione dello spettacolo “Ora era L’ira”

JULIA MATHEZ

Julia Mathez ha studiato equilibrista alla Scuola di Circo "Arc en Cirque" di Chambery. Con il suo numero di filo teso ha preso parte al Concorso per Giovani Artisti di Circo Contemporaneo e nell'ottobre scorso ha presentato una propria performance artistica al Festival du Cirque Actuel "CIRCA" di Auch all'interno di una rassegna dedicata ai work in progress delle Scuola di Circo della FEDEC (Federazione Europea delle Scuole Professionali di Circo).

VILLE WALO

Ville Walo è un pioniere, un innovatore e riformatore della giocoleria contemporanea. Nel suo lavoro esplora nuovi movimenti e tecniche della giocoleria. Sviluppando un proprio stile ha trovato ispirazione nei passi di ballo tip tap dei vecchi musical di Fred Astaire e Gene Kelly e nelle arti di movimento sperimentali degli inizi del ventesimo secolo: futurismo e modernismo russo.

Nei suoi spettacoli usa oggetti innovativi e scopre nuovi modi per manipolare gli attrezzi tradizionali della giocoleria quali clave, palline e scatole di sigari. Attraverso il suo lavoro si propone di dare un significato alla performance di giocoleria e di rendere la giocoleria un’arte più solida ed indipendente. Oltre ad assere un artista completo, Walo è il direttore artistico del Festival of New Juggling e del Cirko Festival of New Circus di Helsinki.

ARRIGO BERGO

La mano ferma, il tratto preciso e il disegno ironico, Arrigo è un'autentica "macchina" per ritratti. Da notizie provenienti in forma strettamente confidenziale si informa che Arrigo, condannato dalla Corte Suprema a fare caricature in tre minuti fino ad esaurimento carboncino, si diverte a scherzare con le proprie vittime apostrofando e sottolineando tutti gli aspetti positivi e negativi del loro volto e della loro personalità. Lo hanno visto lavorare in vari hotel e grand hotel tra cui quelli di Rimini, Lugano, Monte Carlo e ogni volta si traveste mettendosi in costume, vorrebbe passare per un pittore parigino ma, indagando, abbiamo scoperto che è un crogiuolo di razze distribuiti lungo 1 metro e oltre 80 di altezza: famiglia veneta, nato a Roma, legato alla Sicilia, abita però in una metropoli del nord Italia. Insomma, Parigi se la sogna. Lo si vede sempre più spesso a, convention, cene di lavoro e matrimoni. Potreste trovartelo davanti ad una festa e, vostro malgrado, essere trasformati in una simpatica caricatura.

FEDERICA LIUZZO

Federica Liuzzo dal 2006 lavora stabilmente con la compagnia di spettacolo aereo Sonics. La sua formazione ginnico-acrobatica la rende un’ottima contorsionista. Con un proprio numero da solista ha preso parte ai programmi televisivi di Rai Uno “La Botola” condotto da Fabrizio Frizzi, vincendo una delle puntate di selezione ed arrivando alla semifinale e “Cultura Moderna” su Canale 5. E’ inoltre insegnante di ginnastica ritmica dei corsi base e del pre-agonismo nella società Eurogymnica di Torino.

FEDERICO SIRIANNI e la AMARKORD ABUSIVE ORCHESTRA

Federico Sirianni (Genova, 1968) è un cantautore italiano, esponente della Scuola genovese dei cantautori. Nel 1992, insieme ad Augusto Forin, Marco Spiccio e Fabrizio Casalino crea il gruppo "La Giostra dei Pazzi", con cui vince la Festival degli sconosciuti di Rita Pavone.

L'anno dopo è ospite al Premio Tenco come miglior esordiente. Nel 1994 vince il Premio Regionale Ligure per la Musica. Il suo muoversi incessantemente fra canzone e teatro lo porta a frequentare gli allora poco noti Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, con cui scrive alcuni spettacoli di teatro canzone che verranno poi messi in scena nei teatri genovesi. Con Sergio Maifredi del Teatro della Tosse mette in scena "Delitti esemplari in concerto", tratto dall'omonimo capolavoro di Max Aub. Con la collaborazione di Giorgio Gallione propone "Leggende metropolitane". Dopo un lungo viaggio nell'est Europa, forma la Molotov Orchestra con cui intraprende una intensa attività di concerti e registra nel 2002 il primo cd "Onde Clandestine", prodotto da Giangilberto Monti. Fanno parte della Amarkord Abusive Orchestra, oltre a Federico Sirianni, Vito Miccolis (percussioni), Marco Piccirillo (contrabbasso) e Matteo Castellan (fisarmonica).

VITO MICCOLIS

Vito Miccolis è un conduttore radiofonico e comico italiano. È stato batterista e percussionista del gruppo i Fratelli di Soledad. Negli anni Ottanta ha fondato un nuovo gruppo, i Tribà, per sperimentare nuovi percorsi musicali che fanno riferimento al sound nordafricano. Ha partecipato al programma televisivo Kitchen di MTV Italia con Andrea Pezzi e Mao. Nel 2003 ha recitato nel cast del film A/R Andata + Ritorno di Marco Ponti. Molti sono anche i personaggi da lui creati e resi celebri nei programmi radiofonici e negli eventi torinesi: uno, fra tutti, è il Dottor Lo Sapio. Da qualche anno, con Federico Bianco e Roby Vaio, Miccolis conduce su Radio Flash di Torino Flash News 24.

 

 

MACHIN CHOUETTE

Piccolo gruppo francese di Crest, i "Machin Chouette" ci porteranno in un universo in cui si fondono note ed echi di tutto il mondo. Avrete bisogno dei vostri cinque sensi per ascoltarli. Il loro scopo è di stupirvi, abbagliarvi, toccarvi e farvi provare un forte desiderio di ballare. Vorrete tornare a riascoltarli! Il gruppo è composto da 5 musicisti: clarinetto, violino, fisarmonica, chitarra/contrabbasso e batteria.

 

TEATRO NECESSARIO

L'associazione culturale Teatro Necessario viene fondata nel 2001 e da allora svolge stabilmente attività di produzione e diffusione di spettacoli di teatro di strada e teatro ragazzi. Concerto continuamente interrotto dalle divagazioni comiche dei musicisti o spettacolo di clownerie ben supportato dalla musica? Clown in libertà è un momento di euforia, ricreazione e ritualità catartica per tre buffi, simpatici e ‘talentuosi’ clown che paiono colti da un’eccitazione infantile all’idea di avere una scena ed un pubblico a loro completa disposizione. Senza un racconto enunciato e senza alcuno scambio di battute, Clown in libertà racconta, dunque, il pomeriggio un po’ anomalo di tre clown che vogliono allestire uno spettacolo per divertire, stupire ed infine conquistare, abbracciare, baciare il pubblico di passanti. Cercando con ogni mezzo di sorprenderlo, a costo di prevaricarsi gli uni con gli altri, di farsi vicendevoli dispetti finiranno per causare, a volte, il deragliamento dell’azione. Ecco quindi sequenze di mano a mano, duelli al rallentatore, intricati passaggi di giocoleria rubandosi ripetutamente di mano gli attrezzi, e ancora evoluzioni e piramidi. La musica è la vera colonna portante dell’azione e dello sviluppo narrativo; accompagna, scandisce e ritma ogni segmento ed ogni azione. L’intero spettacolo risulta così come un grande, unico e continuo viaggio musicale che non si interrompe ‘quasi’ mai, nemmeno durante le acrobazie più impensabili.

FABER TEATER in “EMIGRANTI”

L'Associazione Culturale Faber Teater, nata nel 1997 con l’obiettivo di utilizzare il lavoro teatrale come punto di partenza per un'apertura alla realtà territoriale circostante il 13 dicembre ci guiderà attraverso un viaggio teatrale e musicale (intitolato “Emigranti”) nel quale personaggi provenienti da paesi lontani e portatori di altre tradizioni riportano l’aura magica di canti e suoni di oggi e di ieri nelle vie e nelle piazze. La strada si srotola sotto i piedi di un piccolo cosmo di gentili figure, tutte legate da un unico elemento: la partenza, l’inizio di un viaggio lontano dalla propria casa. Dalla propria terra. Dalla propria gente. Un percorso con canti e musiche provenienti da diverse parti del mondo ed articolato attraverso suggestive azioni teatrali, adatte a coinvolgere direttamente il pubblico presente. Regia di Aldo Pasquero e Giuseppe Morrone. Con Francesco Micca, Lodovico Bordignon, Lucia Giordano, Marco Adorno, Paola Bordignon, Sebastiano Amadio

LE GUARATTELLE DI PULCINELLA di GIANLUCA DI MATTEO

Gianluca Di Matteo nasce a Napoli nel 70. Dopo un’esperienza durata due anni di teatro di strada con il Living Theater, dal 2000 frequenta per tre anni La Scuola di Guarattele di Napoli. Lì ha la possibilità di apprendere i segreti del mestiere di burattinaio dai maestri della tradizione napoletana: Bruno Leone e Salvatore Gatto, che oltre a passargli l’amore per Pulcinella e i suoi spettacoli gli insegnano la tecnica della sua voce e la scultura delle teste di legno. E’ grazie a questi due grandi burattinai che nel 2001 Gianluca inizia a fare i suoi spettacoli tradizionali di guarattelle. Nel 2003 rimane affascinato dalle ombre cinesi e così inizia a studiare la tecnica dell’ombromania, ossia ombre fatte con le mani. Nel 2007, con l’ultima produzione, 85. Le Anime del Purgatorio, Gianluca ritrova le sue radici napoletane. Si tratta di uno spettacolo denso di suggestioni visive, basato sulle guarattelle ma aperto ai nuovi linguaggi, in una drammaturgia onirica che prende le mosse dalla vastissima iconografia di Pulcinella. Gianluca collabora con compagnie del teatro sperimentale (Servi di Scena e Stalker Teatro di Torino) per produzioni che vedono in scena attori e burattini. Ha inoltre realizzato i puppets per il progetto multimediale di social networking QuiXote che ha vinto il premio ”Scrittura mutante” nel 2005. Le guarattelle sono gli spettacoli tradizionali dei burattini a guanto napoletani. Come tutti gli spettacoli tradizionali raccontano contemporaneamente ad adulti e bambini. Pulcinella Cetrulo d’Acerra in questi antichi canovacci si incontra e si scontra con figure mitiche del teatro popolare: il guappo, la guardia, l’amata,….

MAGO POKER

Enzo Pocher (in arte Poker) è nato a Trento il 17 giugno 1922, ma vive a Torino, città in cui ha maggiormente esplicato la sua attività amatoriale. E' stato socio fondatore e Consigliere del Circolo Amici della Magia nonché fondatore e Presidente del Circolo Magico Bartolomeo Bosco. Si è sempre esibito come mago comico (la sua pubblicità diceva: "Quando la comicità penetra nella magia") o come animatore in spettacoli di beneficenza, soprattutto per i portatori di handicap. Poker, per la sua innata modestia, non si è mai messo troppo in evidenza; ma chiunque abbia assistito ad una sua esibizione ha anche seguito una conferenza sull'arte della scena, poiché di quest'arte Poker è un vero maestro.

 

DJ MISS ROSSELLA

Miss Rossella, Disc Jokey, suona da anni nei club di Torino: Murazzi, Caffé Liber, Bar Ventuno.
Le sue scelte musicali (musica indie, rock, new wave) cercano di interpretare le serate e il mood del luogo e di selezionare la musica mixandola per creare atmosfere esaltanti e contemporanee, in una prospettiva sempre aperta alla ricerca e ai suoni nuovi.

 

DjDD

Ian Deady (in arte DjDD) viene dall’Inghilterra. Ha iniziato la sua attività da Dj ad Edimburgo in Scozia dopo diversi anni di tournee in Europa. Le sue scelte musicali sono un misto di balcanico, klezmer e una gran varietà di suoni moderni e tradizionali dell’Europa dell’Est. Il suo stile è influenzato dai film di Kusturica e la mitologia della vita balcanica. Dopo questa serata Ian rientrerà ad Edimburgo dove prenderà parte al più grande disco club di musica balcanica della Scozia.

STEFANO ROGLIATTI

Stefano Rogliatti è nato a Torino dove si è diplomato all'Istituto Superiore di Fotografia. Il percorso professionale inizia nel 1994 seguendo per più di un anno gli interventi dei Vigili del Fuoco nei momenti più difficili e delicati del soccorso. In occasione del decimo anniversario dall'esplosione del reattore nucleare di Cernobyl, intraprende un viaggio che lo porta in Ucraina e Bielorussia, realizzando un reportage nei territori contaminati dalle radiazioni. Gli ultimi anni novanta sono un periodo di avvicinamento al cinema, dove partecipa al film cortometraggio Gymnopèdie come direttore della fotografia vincendo il primo premio al FilmFestivalSusa, il Giglio d'oro a Firenze e il secondo al Festival di Locarno sezione giovani. La svolta definitiva è avvenuta con la regia del film Verso le Olimpiadi di Torino 2006 che racconta la preparazione psico-fisica della nazionale italiana di sci nordico, vincitrice poi della medaglia d'oro nella staffetta 4x10 km.

ESPOSIZIONE - UNA VITA A RIMORCHIO

“Una vita a rimorchio” è il titolo di un’esposizione di modellini di carovane pazientemente raccolte e catalogate da Rodolfo Ferraris, uno dei protagonisti del Microcirco di Cesenatico. Dal giocattolo al modellismo, testimonianze di un modo di viaggiare spesso condiviso dal circo, dal teatro viaggiante, dal teatro di strada e da appassionati di campeggio. La mostra espone ben 150 pezzi, ognuno con una storia ed un viaggio alle spalle, arrivate dalla Germania, dalla Francia, dalla Spagna, dal Brasile, Canada, Stati Uniti, Perù, Russia ...la collezione è diventata una passione per tutti gli amici di Rodolfo che in ogni loro viaggio hanno dedicato un po' del loro tempo ai mercatini dell'antiquariato alla scoperta di piccole carovanine nascoste tra i giocattoli. Una particolare collezione che Rodolfo ha incominciato da quando la sua vita si è trasferita da una casa a una carovana...e non è mai più tornato indietro, la possibilità di poter spostare le finestre di casa al sole ogni qualvolta un albero gli facesse ombra ha fatto sì che la sua vita diventasse "a rimorchio". Le carovanine sono tutte catalogate e numerate e sono esposte all'interno di bacheche realizzate per l'occasione. Esposizione a cura di Sandro Campassi.

L’esposizione sarà visitabile per l’intera giornata al 1° piano della Casa dalle ore 13.00 di sabato 13 dicembre. Ingresso Libero

Programma
Area Stampa
Contatti
Dove Siamo
Partner
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


PasseparCirque - A Piedi Nudi nel Circo
Parco Culturale Le Serre - Via Tiziano Lanza, 31 - 10095 Grugliasco (TO)
Tel. 329.3121564 - 011/0714488 - info@casadelcirco.com