true religion stella, true religion handbags, girls true religion jeans, true religion for toddlers, true religion bucket hat, true religion denim shorts, true religion cap, discounted true religion jeans, true religion for sale, true religion infant


6 e 7.03.2009

Il Teatro del Gesto

in collaborazione con la

Scuola di Cirko Vertigo

Presenta

IL MAGO DI STRADA

con

Vito Garofalo
Alessandra Simone
Ian Deady
Matteo Mazzei
Elena Fresch
Valerio Fontanella

Regia
Vito Garofalo

Scenografie
Flavio Ratti

in collaborazione con
Antonio Tarantino

6 e 7 marzo - Ore 21.00
Casa del Circo
Parco Culturale Le Serre
Via Tiziano Lanza, 31
Grugliasco (TO)

 Informazioni e Prenotazioni

329.3121564
011.0714488
info@casadelcirco.com
www.casadelcirco.com

Ingresso 8 €; Ridotto 5 €
 

Il Mago di Strada

La Casa del Circo ha la vocazione di ospitare artisti e compagnie, un crocevia di incontri internazionali tra giovani artisti in creazione e Maestri dello spettacolo popolare. Il 6 e 7 marzo la Casa del Circo è lieta di ospitare “Il Mago di Strada”, il nuovo spettacolo di Vito Garofalo, affiancato per l’occasione dagli artisti del Cirko Vertigo Elena Fresch, Matteo Mazzei, Alessandra Simone e Ian Deady.

Lo spettacolo ha una struttura che rispetta il corretto sviluppo del crescendo drammatico; si parte dalla presentazione del personaggio attraverso una narrazione autobiografica della vita da artista di strada di VITO GAROFALO. Si susseguono inseguendosi le immagini che ricordano i suoi viaggi, le prime volte in scena , le paure di un artista…

"Il mago è il personaggio che si agita in me quando, attore, mi muovo in scena e quello che sono quando mi muovo nella realtà: c’è una differenza di grado” – racconta Vito Garofalo parlando di questo spettacolo.

“Certamente va a vantaggio della realtà teatrale. Quando vivo mi sento vivere, ma quando recito mi sento esistere. Che cosa mi può impedire di credere al sogno del teatro quando credo al sogno della realtà? Quando sogno faccio qualcosa… e in teatro faccio qualcosa… Gli avvenimenti del sogno sono guidati dalla mia coscienza profonda, mi insegnano il significato degli avvenimenti della veglia, dove è la nuova fatalità che mi guida, il teatro è come una grande veglia, dove sono io a guidare la fatalità. In questo teatro in cui porto la mia fatalità personale è come un punto di partenza: il soffio…che si fonde sul suono o sul grido, per ricostruire la catena.. la catena di un tempo in cui lo spettatore cerca nello spettacolo la propria realtà, bisogna permettere allo spettatore d’identificarsi con lo spettacolo, soffio a soffio,  tempo a tempo… Allo spettatore non basta che la magia dello spettacolo lo avvinca: non lo avvincerà se non si saprà dove prenderlo. Bisogna rompere con una magia aleatoria, con una poesia che non ha più la scienza per sorreggerla. Nel teatro poesia e scienza devono ormai identificarsi, ogni emozione ha base organiche”.

 

CAST ARTISTICO

 

Vito GAROFALO

Vito GAROFALO inizia il suo percorso artistico come mimo a Venezia sotto l’insegnamento del maestro per eccellenza, MARCEL MARCEAU. Nel 1994 frequenta la scuola biennale di espressione corporea con “Norma De Piccoli” entrando poi  a far parte della compagnia Bella Hutter.

Dal 1996 al 2000 fa l’attore in numerose compagnie di teatro; e in coincidenza produce diversi spettacoli per il teatro di strada. Nel 2001 partecipa alla Biennale di Venezia portando in scena un testo di Pirandello “I Giganti Della Montagna” diretto da Davide Iodice interpretando il Mago Cotrone. L’anno 2002 vede Vito Garofalo impegnato in una coproduzione Italo-Indiana “Dammi Almeno un Raggio di Sole” con la regia di D. Iodice e Roystel Abel rappresentato al Festival di Sant’Arcangelo dei teatri provincia di Rimini. Nel 2007 è attore nella rassegna Teatro Festival d’Italia in un’opera intitolata “Bartoluccio” con la regia di Silvestro Sentiero e Marcello Amore con sede a Napoli.

Elena Fresch e Matteo Mazzei
La Compagnia Nani Rossi nasce nel 2003 dall’incontro di due giovani artisti di circo contemporaneo, Elena Fresch e Matteo Mazzei, diplomati alla Scuola di Cirko Vertigo, e specializzati poi in diverse discipline di acrobatica, equilibrio, clown e danza presso altre prestigiose istituzioni europee (Ecole de Cirque de Sion, FeDeC di Madrid, Esac di Bruxelles, ecc.). Partecipando a rassegne prestigiose e festival internazionali, hanno già ottenuto diversi importanti riconoscimenti con le loro creazioni. In particolare “NaniRossi Show” ha vinto nel 2008 il primo premio della giuria (Selciato d’Oro) al festival degli artisti di strada di Ascona (Svizzera), una delle più importanti vetrine del settore a livello europeo.

Alessandra Simone
Alessandra si diploma alla Scuola di Teatro di Bologna Galante-Garrone e alla Scuola di Cirko Vertigo diretta da Paolo Stratta. Prosegue la sua formazione in Brasile, alla Scuola Nazionale di Circo di Rio de Janeiro, dove approfondisce la tecnica del cerchio aereo. Sempre a Rio conosce Fernanda Ledesma, una maestra fondamentale nel suo percorso. Con lei infatti comincia a studiare le discipline aeree in relazione allo yoga. Un altro incontro importantissimo avvenuto a Rio, è quello con l’attrice Fabiana Souza de Mello, attrice del Théatre du Soleil di Parigi, con la quale approfondisce le tecniche di creazione corali. Nel 2004 lavora come danzatrice sui tessuti nel Circo Maccheroni dei fratelli Togni. Nel 2005 fa parte dello staff di acrobati al Teatro Regio di Torino nell’ opera lirica Aida. A cavallo tra il 2005 e il 2006 collabora con la compagnia teatrale Theatrenvoll. Nel 2006 è attrice e acrobata nello spettacolo The Circle per le Olimpiadi Torino 2006. Sempre a Torino, nel 2007 lavora alle cerimonie di apertura e chiusura delle Universiadi. Sempre nel 2007 partecipa allo spettacolo di teatro ragazzi “O Sonho do Led” per il comune di Rio de Janeiro. Attualmente è docente di acrobatica aerea presso la Scuola di Cirko Vertigo di Grugliasco nei corsi serali per bambini ed adulti.

Ian Deady
Ian Deady è inglese. Nel 2006 si trasferisce a Grugliasco per seguire il Corso di Formazione Professionale per Artista di Circo Contemporaneo attivato presso la Scuola di Cirko Vertigo. Nel 2008 prende parte allo spettacolo Nuovo Cinema Circo con il quale si esibisce al Festival “Sul Filo del Circo” di Grugliasco e in diverse altre manifestazioni su tutto il territorio nazionale. Tra le sue specialità l’acrobatica mano a mano, la giocoleria e il contact. Durante il suo corso di studio incontra Gerardo Martin Martel con il quale dà il via ad un sodalizio artistico sotto il nome di Trip the Switch che li porta ad esibirsi in vari contesti. Ian ha anche un proprio lavoro da solista con cui si esibisce sulle strade del mondo. E’ inoltre un apprezzato dj.

Antonio Tarantino (Drammaturgo)
Bolzanino di nascita, ma torinese d’adozione, TARANTINO sin dall’infanzia si dedica alla pittura. Il suo nome appare di prepotenza all’attenzione del mondo teatrale quando nel 1993 conquista, con verdetto unanime, il premio Riccione Ater per il teatro con i suoi due testi Stabat mater e La passione secondo Giovanni. Gli spettacoli che ne derivano, firmati da Chérif, diventano un caso nazionale: la scrittura del cinquantaseienne “esordiente” drammaturgo viene paragonata a quella di Testori e suscita un entusiasmo raramente riscontrato nella critica italiana. Nel 1995, sempre Chérif cura la regia di Vespro della Beata Vergine e nel 1997 va in scena Lustrini.

 


Parco Culturale Le Serre - Via Tiziano Lanza, 31 - 10095 Grugliasco (TO)
Tel. 329.3121564 - 011/0714488 - info@casadelcirco.com